26 febbraio 2011

Dior La Collection Couturier Parfumeur: Granville
L'irrequieto vento del nord

"E cosi, nel buono e nel cattivo tempo, nella fame e nelle feste, gli abitanti del villaggio si mantenevano saldi alle loro tradizioni. Finché, un giorno d'inverno, non soffiò un irrequieto vento del Nord" J. Harris - Chocolat

Soffia il vento freddo della Manica che gonfia le onde e sbatte sulle pietre incrostate dalla marea. Siamo in Normandia fra la brughiera lungo la costa ma non è più la Granville vista con gli occhi nostalgici del Christian Dior bambino, della luce pomeridiana che scalda i mughetti nel giardino della rosea casa paterna. Siamo piuttosto in un mattino dall'aria densa che riempie le narici della sua pungente umidità. Il mare, i normanni lo sanno, è qualcosa da cui ripararsi. C'è ma alle nostre spalle, oltre la spiaggia di sabbia grigia  e le battigie di fagiolini di mare dove sbattono gelidi i cavalloni della marea che sale, al di la della pesante cinta muraria, scavalcando la brughiera e poi gli orti coi loro umori. Finalmente qui si respira Granville, nei viottoli di case medievali, tra muri di pietra livida e il cielo incostante di una mattina di primavera.

Dior La Collection Couturier Parfumeur: Granville
The sly wind from the north

"So through good times and bad, famine and feast, the villagers held fast to their traditions. Until, one winter day, a sly wind blew in from the North" J. Harris - Chocolat

The cold wind from the Channel blows swelling the waves and banging on the stones worn away by the tide. We're in Normandy through the moorland along the coast but it isn't the Granville seen through the nostalgic eyes of Christian Dior as a child, with the afternoon light warming up lilies of the valley in the garden of the pink fatherly house. We are rather in a morning with a dense air filling the nostrils with its pungent humidity. The sea, norman people know it well, it's something from which to shelter. It's there but it's behind us, beyond the grey sands of the beach and the shore covered in sea beans where fade off the icy billows as the tide gets high, beyond the heavy town walls, stepping over the yards with their humours. Finally here you can breathe Granville, along the lanes with medieval buildings, through the livid stone walls and the changeable sky of a spring morning.

20 febbraio 2011

Perfumes Tasting - Il Gusto del Profumo:
viaggiando coi sensi

"Jean-Baptiste afferra gli odori desiderati, apre la prima bottiglia, si mesce un bicchiere fino all'orlo, lo porta alle labbra e beve. Beve il bicchiere di odore fresco in un sol colpo, ed è squisito!"
P. Süskind - Il profumo

Venerdì 4 febbraio, ore 18, Catania: cala il crepuscolo, si accendono i candelabri di Boudoir 36 e tra la luce calda delle fiamme sulle sete rosse delle sue pareti l'invito è a spogliarsi di ogni costrutto mentale per liberare i sensi e lasciare che esplorino curiosamente sentori e sapori in un percorso degustativo che ha lasciato parecchi sorpresi.
Tutti i sensi e non solo il gusto e l'olfatto sono coinvolti in questo viaggio: tutto, dalla musica fiabesca di Yann Tiersen in sottofondo alla mise en place dei cinque profumi proposti coi rispettivi assaggi al centro del Boudoir ha fatto si che l'attenzione ruotasse intorno alle tappe di questo viaggio.
Nella storia dell'uomo, ancor prima che il profumo si contaminasse con gli odori edibili, ancor prima dei gourmand al caramello e cioccolato, vaniglia e cannella, è il cibo stesso ad essere stato contaminato dal mondo dei profumi. Da sempre si usano fragranze in natura, piante aromatiche che di loro posseggono bel poco gusto ma molto aroma, spezie e fiori come lo zafferano o la rosa molto usata nella cucina mediorientale: non a caso vengono chiamati anche comunemente odori.
Da appassionato di cucina e di profumi, il binomio olfatto-gusto mi ha sempre affascinato ed era da tempo the accarezzavo l'idea di sperimentare in questo senso. Quando ho trovato man forte su questi temi con l'amico Antonio Alessandria che oltre alla passione vanta una cultura olfattiva vastissima e la formazione alla prestigiosa scuola di Cinquième Sens, ero letteralmente entusiasta di poter allestire con lui questa esperienza polisensoriale: ogni idea, ogni proposta è nata in modo talmente sinergico sulle scelte tra sapori e odori, sulla presentazione e sulla degustazione, da risultarne un piacevolissimo modo di fare cultura olfattiva alla portata di tutti.

Perfumes Tasting - The taste of smell:
travelling with the senses

"Jean-Baptiste grabs the desired smells, opens the first bottle, pours out a full glass, brings it to his lips and drinks. He drinks the glass of fresh smell all in one and it's exquisite!"
P. Süskind - Perfume

February 4, friday, 06.00pm, Catania: the dusk falls down, branched candlesticks light up at Boudoir 36 and through the warm candlelight on its red tapestries on the walls the invitation is to take off every mind structure to free the senses and let them be curious and explore smells and tastes in a tasting path that left many people surprised.
All the senses, not just taste and smell are involved in this path: everything from the background of fairy music by Yann Tiersen to the mise en place of the five proposed perfumes with the respective finger foods in the middle of the Boudoir focused all the attention to the steps of this journey.
In the mankind history, before perfumes got contaminated with edible smells, before gourmands full of caramel and chocolate, vanilla and cinnamon, it's been food itself to get contaminated by the world of perfumes. Since ever we use fragrances of the nature, aromatic plants having very few or not at all taste but lots of aroma, spices and flowers like safran or rose highly used in middle-eastern cooking: it's not by chance they are also commonly called "odours".
As a man passionate about cooking and perfumes, the couple smell-taste has always fascinated me and I was thinking about a way to experiment something involving both senses. When I received a helping hand on these themes by my friend Antonio Alessandria that has passion but also a huge olfactory culture and a training by the prestigious school Cinquième Sens, I was literally excited I could work with him to this polysensorial experience. Every idea, every proposal came up in such a synergistic way while choosing tastes and smells, about the presentation and the tasting to result in a very pleasant way to make olfactory culture within everyone's reach.

10 febbraio 2011

Blind Sniff Roulette #3: Anvers 2 di Ulrich Lang

Alla fine del nostro gioco, dopo aver viaggiato nel tempo e nello spazio si approda ai nostri giorni, in un luogo ben preciso: Anversa. Centro europeo in cui si intrecciano culture diverse, in cui l'architettura contemporanea si mischia al classicismo, è da sempre mercato dell'arte in tutte le sue forme. Ed è proprio ad Anversa che Ulrich Lang, noto published d'arte appassionato di fotografia, ma soprattutto personaggio eclettico da sempre affascinato dai profumi dedica le sue prime due fragranze. Quella che vi ho fatto sentire per il round #3 è Anvers 2 (Brava Saraprfms).
La fragranza è un moderno orientale maschile dall'appeal decisamente unisex (Brava Woody Freak) che coglie spunti di gusto dal patrimonio mitteleuropeo legato sia ad Anversa che alle origini teutoniche di Ulrich stesso. In particolare lo si sente dalle note di testa agrumate, verdi di cipresso e speziate di pepe su cui spicca il tocco caratterizzante del rabarbaro (alcuni di voi l'hanno percepito) che, come nella pasticceria tedesca, viene usato come elemento aromatico per bilanciare la dolcezza del fondo di vaniglia, tonka e legni biondi in cui si percepisce nettamente una sfumatura di sandalo fumoso. Infine come molti di voi hanno sottolineato c'è un cuore particolarmente floreale di rosa bulgara, gelsomino, giglio e mimosa che danno un tono vivace alla composizione (Rizzo, Mozart, il Can Can, Zia Mame).

Blind Sniff Roulette #3: Anvers 2 by Ulrich Lang

At the end of our game, after travelling through time and space, we've landed nowadays in a precise place: Anvers. European center where different cultures melt and where contemporary architecture mixes with the classical one, it's since ever a market for arts in every form. It's right to Anvers that Ulrich Lang, famous art publisher passionate about photography and above all eclectic person fascinated since ever about perfumes dedicated his first two fragrances. The one I chose for the round #3 is Anvers 2 (Bravo Saraprfms).
The fragrance is a modern masculine oriental with a decidedly unisex appeal (Bravo Woody Freak) taking inspiration from the mitteleuropean heritage related both to Anvers and to Ulrich german origins. In particular this can be smelled from the citrus topnotes with a green cypress and a spicy pepper where the characterizing rubharb touch stands out (some of you felt it though). Here like in german pastry, it's used to balance the sweetness of vanilla, tonka bean and blond woods featuring a distinct smoked sandalwood note in the base. Finally like many of you highlighted, there a particularly rich floral heart with bulgarian rose, jasmin, lily and mimosa giving a lively tone to the composition (Rizzo, Mozart, Can Can, Zia Mame).

08 febbraio 2011

Siamo su Leiweb - We're on Leiweb

Il 2 febbraio Leiweb, portale femminile del gruppo RCS, ha pubblicato un'intervista su profumi e buonumore. Dico siamo perchè ero in buona compagnia, infatti c'era anche l'amica Marika Vecchiattini di Bergamotto e Benzoino.
Eccovi l'articolo.


On february 2 Leiweb, femminine portal of RCS group has published an interview about perfumes and good mood. Let me say we're because I was in good company, in fact there was also my friend Marika Vecchiattini of Bergamotto e Benzoino.
Here's the article.

02 febbraio 2011

Perfumes Tasting - Un menù tutto da sniffare

Vi ricordo l'appuntamento con "Perfumes Tasting - Il Gusto del Profumo", piccola degustazione olfatto-gustativa per profumieri golosi e gourmet profumati. Eccovi il menù.
L'appuntamento è per questo venerdì a partire dalle ore 18.00 da Boudoir 36 a Catania per tutti gli amanti della profumeria artistica,  potrete degustare alcune fragranze associate a particolari sapori. Per informazioni 095.71.52.358 oppure boudoir36@virgilio.it
Vi aspetto!


Save the date: "Perfumes Tasting - Il Gusto del Profumo", olfactory-gustatory meeting for greedy perfumers and perfumed gourmets. Here's the menu.
The date is for this friday starting at 18.00 at Boudoir 36 in Catania for all the artistic perfumery lovers. For any information contact +39.095.71.52.358 or boudoir36@virgilio.it
Looking forward to see you!
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...