27 febbraio 2017

Contemporary Cluster #02 feat. Mustafa Sabbagh

Onore al Nero - Mustafa Sabbagh
Quando l'artista è innocuo, allora è anche inutile. E' una riflessione che credo valga per tutte le arti, compresa la profumeria. Anni fa ho avuto il piacere di parlare con Mustafa Sabbagh proprio del potere che le immagini e l'olfatto hanno di oltrepassare la nostra scorza, di infettare (o guarire) i nostri sensi e il nostro pensiero.
A seguito del successo della sua prima mostra antologica al MAXI, e della pièce-omaggio "Invasioni" che la storica compagnia performativa Néon Teatro ha voluto tributargli, sino al 15 aprile presso il concept espositivo intermediale di Contemporary Cluster a Roma l'immaginario di Mustafà Sabbagh sarà reinterpretato da una narrazione multisensoriale grazie anche ad un progetto olfattivo sperimentale che ha coinvolto oltre allo stesso artista anche la designer Francesca Gotti e il profumiere Luca Maffei.

Contemporary Cluster #02 feat. Mustafa Sabbagh

Onore al Nero - Mustafa Sabbagh
When the artist is harmless, then he's also useless. That's a reflection I believe can be applied to all arts, perfumery included. A few years ago I had the pleasure to talk to Mustafa Sabbagh about the power images and smells have to break through our skin, to infect (or heal) our senses and our mind.
Following the success of his first anthological exhibition at MAXXI and of the tribute-play "Invasioni" the renowned performative company Néon Teatro dedicated to him, till April 15 at the exhibition multimedia concept of Contemporary Cluster in Rome Mustafà Sabbagh's artistic aesthetics will be renterpreted with a multisensorial narration thanks also to an innovative olfactory project involving the artist with the designer Francesca Gotti and the perfumer Luca Maffei.

25 gennaio 2017

23 dicembre 2016

Rahele di Neela Vermeire Creations (B. Duchaufour 2016)


Una cara amica che conduce orgogliosamente una bella profumeria nelle Marche dice sempre che, mentre maneggia e spruzza un flacone di profumo, è come se tenesse fra le mani qualcosa di più di un semplice liquido profumato. C'è il cuore di chi lo ha fatto in ogni bottiglia, e questo è ancora più vero se si parla di Neela Vermeire, la direttrice creative del marchio omonimo. Impossibile pensare alle sue creazioni senza associarle a lei visto che Neela riesce a mettere un po' del suo spirito in ogni fragranza che porta il suo nome.
Condividendo la sua passione per la musica classica, non ho potuto fare a meno di annusare l'ultima creazione in questi giorni in arrivo nei punti vendita, Rahele senza pensare alle tinte pastello degli interni exotici Louis XV che incorniciano in riccioli d'oro moretti coi turbanti, rinoceronti ed elefanti su specchi di madreperla. Delicato eppure opulento come la musica di Jean-Philippe Rameau, il profumo danza come damigelle abbigliate in tessuti a piccoli motivi floreali che sembrano rubati ai decori Moghul.

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...