20 ottobre 2014

Pour un Homme di Caron (1934 - 2014)

"Devi solamente creare qualcosa di semplice e farlo al meglio che puoi" F. Kurkdjian

Pensando alla firma olfattiva di Caron, è inevitabile parlare di qualcosa di imperativo, tenace e pieno di contrasti. Ripercorrendo le creazioni di un maestro dalle potenti dissonanze come Ernest Daltroff è piuttosto sorprendente l'incontro con l'equilibrio sottile e la pulizia japoniste di Pour un Homme.
Certo restano gli spigoli, quelli scabri della lavanda provenzale. Certo resta la densità calda della vaniglia. Ad ottant'anni dal suo lancio però, proprio la pulizia formale ne fa una fra le creazioni più avveneristiche e senza tempo del marchio, così avantgarde da rispecchiare perfettamente le parole di Francis Kurkdjian sulla sua visione di profumeria contemporanea.

Caron Pour un Homme (1934-2014)

"You just have to do something simple, and do it the best you can" F. Kurkdjian

Thinking of the olfactory signature of Caron, you can't help but speaking of something imposing, longlasting and full of contrasts. So looking back to the work of a powerful dissonances master like Ernest Daltroff it is quite a surprise the subtle balance and japoniste neatness of Pour un Homme.
Of course edges are there, the rough ones of lavender from Provence. Of course there's the dense warmth of vanilla. After eighty years since its launch though, the formal cleanliness makes of it one of the timeless and avantgarde creations of the brand. So avantgarde it still perfectly fits Francis Kurkdjian words about his vision of contemporary perfumery.

26 settembre 2014

Fragranze 12: Scent Diary #2

Grossmith London
Lampadari di cristallo, bellissimi fiori, sale da the imbandite e l'incenso più raffinato tratteggiano in Sylvan Song l'esperienza di entrare nel tempio del londinese the. Simon e Amanda Brooke festeggiano il quinto anniversario della rinascita di Grossmith creando una fragranza esclusiva per Fortnum&Mason. Svelando un bouquet floreale sontuoso rallegrato dagli agrumi e dagli accenti più citrici ed eterei dell'incenso, la fragranza racconta in puro stile Grossmith l'incanto di entrare in uno dei miei luoghi di culto londinesi. "Mi fa molto piacere che tu lo dica. Sylvan Song è molto speciale per noi perché è la nostra prima fragranza esclusiva e lo rimarrà anche in futuro" mi racconta Amanda. Per chi cerca tradizione, qualità ed il meglio dell'eleganza inglese.

Fragranze 12: Scent Diary #2

Grossmith London
Chandeliers, beautiful florals, prepared tea rooms and the subtlest incens ever give in Sylvan Song a perfect rendering of the London tea temple experience. Simon and Amanda Brooke celebrate the fifth anniversary of the rebirth of Grossmith creating an exclusive fragrance for Fortnum&Mason. Revealing a sumptuous floral bouquet cheered up by citrus and the most ethereal and zesty facets of incense, the fragrance is all about the Grossmith style and really speaks of the charm of one of my cult places in London. "I'm really glad you say that. Sylvan Song is very special to us because it's our first exclusive fragrance and it will stay exclusive also in the future" tells me Amanda. Suited for who's looking for tradition, quality and the top english elegance.

19 settembre 2014

Fragranze 12: Scent Diary #1

Nobile 1942
Sfidante di spezie come l'adrenalina dell'arena ed inebriante come la coppa della vittoria, amaro come il cuoio e caldo come il legno della spada da cui prende il nome. Rudis, il nuovo profumo creato da Antonio Alessandria per Nobile 1942, si ispira ai gladiatori di ieri e di oggi pronti a combattere per la libertà. "Rudis segna anche una linea nuova che vuole privilegiare sempre più la creatività e l'artigianalità italiana" mi confessa Stefania Nobile. Lo sottolinea anche il packaging solido e raffinato fatto a mano da artigiani fiorentini del cuoio.
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...