24 settembre 2011

Pitti Fragranze 2011 - Note da Firenze (2)

Robert Piguet Fracas Swarovski Limited Edition
Certamente passeggiando tra gli stand di Pitti Fragranze quest'anno non si poteva fare a meno di notare quanti nuovi marchi nel giro degli ultimi anni si siano affacciati al mercato della profumeria indipendente. Bastava dare uno sguardo alla mappa degli stand per rendersi conto che un quarto degli spazi disponibili era per la sezione Spring. Qui è rappresentata la primavera dove sbocciano i marchi nati di recente o che addirittura si presentavano per la prima volta al pubblico e che nemmeno sono ancora distribuiti nei negozi. Come già aveva predetto Michael Edwards anche nella sua conferenza a Esxence 2011 sul futuro della profumeria artistica, di fronte a questa forte espansione dell'offerta o per dirla con le parole giocose di un amico vedendo che la nicchia è diventata una navata, la reazione dei creatori già sul mercato è stata quella di alzare il tiro, di rispondere con il lusso per la clientela più esigente. Linee di nicchia nella nicchia sbucano in un gioco di scatole cinesi fatto di packaging lussuosi ed esclusivi, di fragranze di qualità ancora più elevata proposte in eau de parfum concentrée e perfino in estratto per indossarle e sentirsi unici, speciali.

Pitti Fragranze 2011 - Notes from Florence (2)

Robert Piguet Fracas Swarovski Limited Edition
Certainly walking through the stands at Pitti Fragranze this year one couldn't avoid to remark how many new brands are born even just in the last year in the indie parfumery market. Just by looking at the display map it was possible to argue that one forth of the space available was assigned to the Spring section. That's the spring where recently launched brands or newborn brands not yet present in the stores can bloom. As predicted also by Michael Edwards in his conference at Esxence 2011 about the future of artistic perfumery, facing such a great expansion of the offer or to say it using the fancy words of a friend, facing that the niche has become a nave made creators already present to react raising the bar replying with luxury for the most demanding clients. Niche lines into the niche pop out like in a game made of exclusive packagings, top quality fragrances proposed in higher concentrations and even in pure perfume to be worn making you feel unique and special.

19 settembre 2011

Tableau de Parfums: Miriam - Gli Happy Days di Andy Tauer

Tableau de Parfums è una bella idea che nasce dalla collaborazione artistica fra il regista statunitense Brian Pera e Andy Tauer. Anche se ufficialmente non era presente nella lista dei marchi esposti a Pitti, quale migliore occasione per darne un'anteprima agli appassionati italiani ed europei visto che la fragranza arriverà in Italia l'anno prossimo e per ora verrà distribuita solo negli States? Alla mia richiesta Andy raggiante non se l'è fatto dire due volte e ha estratto a sorpresa una curiosa confezione.
Woman's Picture è il progetto svoltosi nella piazza virtuale di Evelyn Avenue che vuole raccontare dei ritratti cinematografici di donna ispirati ai caratteri femminili del cinema degli anni trenta, quaranta e cinquanta. E' in questo spazio che Brian e Andy, pur non essendosi mai incontrati di persona ma solo virtualmente o per telefono, hanno deciso di collaborare unendo memorie, fragranze e personaggi.

Tableau de Parfums: Miriam - Andy Tauer's Happy Days

Tableau de Parfums is a smart idea born from the artistic collaboration between the american director Brian Pera and Andy Tauer. Even if officially it wasn't present in the brands list displaying at Pitti, what a better occasion to give out a preview to italian and european perfume enthusiasts as the fragrance will be launched in Italy the next year and by now it will be available just in the States? Upon my request Andy radiant didn't wait for me to twice-tell him and pulled out by surprise a curious packaging.
Woman's Picture is the project grown up in the virtual place of Evelyn Avenue aiming to tell about movies displaying woman's portraits inspired by the female characters in thirties, forties and fifties movies. It's inside this space that Brian and Andy, despite never meeting each other in person but just virtually or by phone, decided to collaborate putting together memories, fragrances and personas.

17 settembre 2011

Annick Goutal: Mon Parfum Chéri par Camille

Mon Parfum Chéri è la prima fragranza che mi ero annotato da sentire. Lette l'ispirazione e la piramide composta da  patchouli, prugna, iris, violetta ed heliotropina, ero curioso nonostante la scrittura olfattiva di Isabelle Doyen (parfumeur maison di casa Goutal e di Les Nez) non mi abbia mai trovato molto in sintonia, spesso sbiadita o comunque troppo poco incisiva forse per la mia natura passionale. Men che meno mi aveva convinto l'ultima prova di Le Mimosa dove l'occasione di creare un fiorito vibrante di giallo e con punte di impertinenza verde si era tramutata in una noiosa jelly-bean da ragazzina.
Stavolta però non si scherza mi son detto, la mamma è pur sempre la mamma!

Annick Goutal: Mon Parfum Chéri par Camille

Mon Parfum Chéri is the first fragrance I jotted down to sniff. Reading the inspiration and the pyramid featuring patchouly, plum, iris, violet and heliotropine, I was curious about it despite Isabelle Doyen's olfactory signature (parfumeur maison for Goutal and Les Nez) seldom found me on the same wavelength for it is often dull or anyway not so incisive maybe for my passionate nature. Let alone the latest trial of Le Mimosa convinced me as the occasion to concoct a radiant yellow floral with a cheeky greeness touch has turned into a boring girlish jelly-bean.
But this time don't play tricks I said to myself, mom is always mom after all!

15 settembre 2011

Pitti Fragranze 2011 - Note da Firenze (1)

Note, accordi, composizioni. In pochi l'avranno notato ma Pitti Fragranze quest'anno alla nona edizione accoglie i visitatori con un'installazione che racconta l'allegoria tra l'arte olfattiva e l'arte musicale: un gigantesto flacone emerge dal pavimento per vaporizzare tra le volte della stazione Leopolda una nuvola di note musicali, vibrazioni che vestono lo spazio di suono così come le molecole olfattive lo riempiono d'aroma. Se i compositori di musica riescono a fare meraviglie con solo sette note, fortunatamente gli autori di fragranze han molte più note olfattive con cui giocare per esprimere la loro creatività in nuove armonie. Così ho festeggiato il primo compleanno de La Gardenia nell'Occhiello a caccia di musica per le mie narici.

In questa nuvola di note anche quest'anno sono emerse dei temi ben precisi, delle linee melodiche che tracciano l'evoluzione della profumeria artistica presente e futura. In un mercato dove sempre più il commerciale tenta di cancellare la gloria di un passato artistico a suon di riformulazioni e lavaggi a base di fragranze-shampoo, la prima tendenza emersa è quella di voler recuperare l'eredità del secolo scorso. Se da un lato creativi come Vero Kern da sempre traggono insegnamento dai capolavori del passato per comporre dei classici contemporanei, dall'altro sia nuovi lanci (Mon Parfum Chéri di Annick Goutal, Miriam di Tableau de Parfums/Andy Tauer, Cuir Fetiche di Maître Parfumeur et Gantier Juniper Sling di Penhaligon's) che riedizioni di classici (Betrothal eau de parfum di Grossmith, Esprit du Roy e Eau sans pareil di Penhaligon's) o anche linee nuove ispirate alla profumeria classica francese (Atelier-Flou) nascono dal desiderio di recuperare una patrinomio che altrimenti andrebbe perduto e di tradurlo in chiave attuale senza tradirlo, con materie prime moderne di altissima qualità.
Seguitemi e vi racconterò le altre tendenze nei prossimi post, oltre a raccontarvi le fragranze che più mi sono piaciute.  Naturalmente spero di raccogliere anche le impressioni di chi di voi c'era a Firenze.

Pitti Fragranze 2011 - Notes from Florence (1)

Notes, accords, compositions. A few people maybe payed attention to it but Pitti Fragranze this year at its nine edition welcomed visitors with an installation about the synaesthesia between perfume and music: a huge flacon pops out from the floor to spray through the vaults of Leopolda station a cloud of musical notes, vibrations dressing the space with sound the same way olfactory molecules fill it with their aroma. If music composers have to do wonders with only seven notes, fortunately perfumers have much many olfactory notes to play with and express their creativity composing new harmonies. So I celebrated the first birthday of La Gardenia nell'Occhiello hunting around for music for my nostrils.

Through this clouds of notes also this year came out well defined themes, melodic lines tracing the evolution of artistic perfumery at the moment and in the future. In a market where more and more the commercial tries to delete the glory of an artistic past by dint of reformulations and washings with shampoo-fragrances, the first trend come out is to try to revive last century's heritage. If from one side creatives like Vero Kern learned from the masterpieces from the past how to concoct contemporary classics since ever, on the other hand both new launches (Annick Goutal's Mon Parfum Chéri, Miriam by Tableau de Parfums/Andy Tauer, Maître Parfumeur et Gantier's Cuir Fetiche and Penhaligon's Juniper Sling) and renditions of classics (Grossmith Betrothal eau de parfum, Esprit du Roy e Eau sans pareil by Penhaligon's) or even completely new lines inspired by classic french perfumery (Atelier-Flou) were born from the desire to save a legacy that would get lost otherwise and translate it in a modern way without betraying it, using nowadays top quality raw materials.
Follow me and I'll tell you about the other trends in the next posts, aside speaking about the fragrances that I liked most. Of course I hope to have a feedback from who among you was in Florence.

13 settembre 2011

Maria Candida Gentile e Yosh a Roma: save the date!

Reduce da Pitti Fragranze 2011, mentre metto ordine fra appunti e mouillette per farvi un resoconto di tutte le cose interessanti che ho potuto sniffare, vi segnalo due appuntamenti da non perdere se siete a Roma e dintorni.

Il primo è giovedì 15 settembre alle ore 19.00 presso la Profumoteca Alè Parfum in via Leonina 5 (per info tel 06 99700440) dove Maria Candida Gentile racconterà la poesia delle sue creazioni e sarà a disposizione per domande e curiosità. Ascoltando Maria Candida ci si rende conto subito di come sia diretta e appassionata nel raccontare le materie prime e come riesca ad emozionarsi e a tradurre il sentimento in molecole odorose. Certamente l'emozione ha raggiunto anche il verace regista Pappi Corsicato che, innamoratosi di Exultat, ha voluto omaggiare questa creazione di Maria Candida facendone apparire un flacone nel suo ultimo film. E voi siete pronti ad emozionarvi?

Il secondo appuntamento è sempre giovedì 15 settembre alla Perfume Gallery Campomarzio70 in Via Vittoria 52 in occasione della Vogue Fashion Night Out dove dalle 19.30 e fino alle 23.30 Yosh Han con la sua verve presenterà la sua ultima creazione Sombre Negra, un vibrante legnoso di gran carattere che accompagnerà olfattivamente gli accessori di Chez Dedé.
Presto vi parlerò di Sombre Negra che ho sentito in anteprima a Pitti, sia della fragranza che mi è piaciuta per la sua energia, sia della geniale mouillette a forma di enormi mustacchi neri che ironicamente incorniciava il viso di chiunque l'abbia sentita.



Getting back from Pitti Fragranze 2011, while I put some order among notes and mouillettes to make you a report of all the interesting things I had the chance to sniff, let me point out two appointments you can't miss if you're in Rome and surroundings.

The first is Thursday September 15 at 19.00 at Profumoteca Alè Parfum in via Leonina 5 (info tel 06 99700440) where Maria Candida Gentile will talk about the poetry of her creations. She will also be available for questions and curiosities. Listening to Maria Candida you immediately realize how immediate and passionate she is about beautiful raw materials and and how she gets excited and perfectly translates these fellings into smelling molecules. For sure the emotion arrived to the genuine director Pappi Corsicato that, falling in love with Exultat, wanted to pay homage to this Maria Candida's creation making it appear in his last movie. And you? Are you ready to get excited?

The second appointment is again on Thursday September 15 at Campomarzio70 Perfume Gallery in Via Vittoria 52 to celebrate the Vogue Fashion Night Out where from 19.30 to 23.30 Yosh Han will present with her verve her last creation Sombre Negra, a vibrant woody scent full of character that will olfactory match with the accessories by Chez Dedé.
Soon I'll tell you more about Sombre Negra that I've smelled in preview at Pitti, about the fragrance I liked for its energy and also about the brilliant black moustache-shaped mouillette that ironically framed the face of anybody who wanted to smell it.

05 settembre 2011

Parfum d'Empire: Fougère Bengale (2007)
Le piogge di Ranchipur

Parfum d'Empire è una linea di profumi nata dalla verve creativa di Marc-Antoine Corticchiato, uomo di origini corse cresciuto in Marocco il cui gusto riflette le contaminazioni di questo crocevia di culture. Come Monsieur Corticchiato stesso spiega in una recente intervista, Parfum d'Empire rende omaggio alla bellezza delle materie prime naturali: mirra, olibano, ambra, materie conosciute fin dall'antichità per cui interi imperi si sono battuti e su cui han costruito la loro fortuna. Già dal nome le fragranze esprimono un immaginario colto ed elegante con riferimenti che vanno dall'impero romano ai fasti delle dinastie cinesi, dalla Russia zarista alle imprese di Napoleone. Infatti stranamente, io che non amo in genere i fougère sono stato subito ipnotizzato da Fougère Bengale fino a farmi galoppare con la fantasia all'impero coloniale inglese e alle battute di caccia alla tigre del Bengala. Come non tornare con la mente agli avventurosi racconti di Salgari che leggevo da ragazzino e poi ancora agli ambienti esotici raccontati da uno di quei film della vecchia Hollywood che si vedono solo il pomeriggio oppure a notte fonda: Le piogge di Ranchipur. Per chi non la conoscesse, la pellicola del 1955 è il remake di un classico del muto del 1937, La grande pioggia con Mirna Loy. Nonostante una fatale Lana Turner all'apice ed un giovane quanto improbabile Richard Burton nei panni di un medico indiano, il film non arriva ad avere lo smalto di Come sposare un milionario, altro successo di Jean Negulesco. Dopo molti anni ciò che mi è rimasto di questa pellicola sono le raffinate atmosfere coloniali da sognare sniffando: le battute di caccia in sahariana color caki, i cocktail party in smocking e turbante, lo sfarzo vittoriano accanto alle capanne di paglia sferzate dal monsone e fuori, nascosta tra le fronde, la tigre coi suoi artigli pronta a graffiare.

Parfum d'Empire: Fougère Bengale (2007)
The rains of Ranchipur

Parfum d'Empire is a perfumes line born from Marc-Antoine Corticchiato's creative verve: born in Corsica and grown up in Maroc, his taste reflects the melting pot of this cultural crossroads. As Mr. Corticchiato himself explains in a recent interview, Parfum d'Empire pays homage to the beauty of natural raw materials: mhyrr, olibanum, amber, materials known since the ancient times for which entire empires fought and upon which they raised their fortune. The names of the fragrances themselves express a cultured and elegant imagery with references going from the roman empire to the splendour of chinese dynasties, from tsarist Russia to Napoleon's enterprises. In fact, strangely for one like me that usually has no love for fougères, I've been immediately ipontized by Fougère Bengale that led my immagination run riot to the colonial british empire and the Bengal tiger hunting. How could I prevent from coming back with my mind to the adventurous Salgari novels I used to read when I was a teenager and then again to the exotic setting displayed in one of that old Hollywood movies they play only at afternoon or late night nowadays: The rains of Ranchipur. For who is unfamiliar with it, the 1955 movie is a remake of a silver screen classic from 1937 The rains came featuring Mirna Loy. Despite a vamp Lana Turner at her best and a as young as improbable Richard Burton playing as an indian doctor, the movie doesn't reach the shine of How to marry a milionaire, another Jean Negulesco's success. After many years what's left in my mind of the movie are the refined colonial atmospheres you can dream about while sniffing: huntings in khaki safari jackets, cocktail parties in smocking and turban, the victorian magnificence close to the straw cottages under the blowing monsoon and out there hidden through the foliage, the tiger with its claws ready to scratch.

01 settembre 2011

Pitti Fragranze 2011: stay tuned! Restate sintonizzati!


Siamo alle postazioni di partenza, fra una settimana esatta parte la nona edizione di Pitti Fragranze che anche quest'anno approda alla stazione Leopolda in una Firenze quasi intorpidita dagli ozi estivi.
Tante sono le novità attese, sia nuovi lanci di marchi veterani della manifestazione che di nuovi nomi che si propongono per la prima volta in Italia ma di questo vi parlerò nei prossimi post. Oltre ad incontri e dibattiti, ospite d'eccezione sarà Francis Kurkdjian (ecco la mia intervista) che festeggia anche il decennale di Maison Francis Kurkdjian creazioni su misura. I giorni di apertura al pubblico sono 10-11 settembre: sabato ci sarò e spero di incontrarvi e magari fare una sniffathona con qualcuno di voi per raccogliere anche le voltre impressioni. A presto!

Here we are at the starting line, right in a week will take place the nineth edition of Pitti Fragranze heading also this year to Leopolda station in a Florence and trying to wake up the town from the summer rest.
There's a lot of breaking news about both new launches from veteran brands of the event and new names displaying themselves for the first time in Italy, but I will tell you about this in my next posts. Aside meetings and discussions, guest star will be Francis Kurkdjian celebrating also the tenth anniversary of Maison Francis Kurkdjian (here's my interview to him) bespoke perfumery. Opening days to the public are September 10-11: saturday I'm going to be there looking forward to meet you and maybe to get together for a sniffathon to have also your impressions. See you soon!
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...